Crack e GravidanzaComprendere la relazione che esiste tra crack e gravindanza è molto importante per capire quali sono i rischi associati all'uso di questa droga durante la gestazione e quali sono i danni a cui va incontro il nascituro.

Ai giorni nostri, difatti, l’uso di crack è divenuto un grave problema a livello socio-sanitario per gli effetti che produce sulla salute di coloro che ricorrono a questa sostanza.

Un aspetto certamente preoccupante sul piano medico-sanitario, e non meno allarmante su quello etico-psicologico, è rappresentato dal binomio crack e gravidanza.

Assumere droghe come il crack nel periodo della gestazione espone il feto all'azione dannosa di questa droga.

Fare uso di crack durante la gravidanza, infatti, può portare a:

  • emorragie
  • aborti
  • parti prematuri

Inoltre, sembra che, i neonati di madri che hanno assunto crack durante la gravidanza presentano, alla nascita, un peso minore e una più piccola circonferenza cranica rispetto ai bambini nati da madri che non hanno fatto uso di crack durante la gravidanza.

Per di più, questi bambini, a causa di tali caratteristiche, hanno molta più probabilità di morire dopo il primo mese di vita, rispetto a quelli che non sono stati esposti al crack in gravidanza.

Essi sono anche sottoposti ad un maggiore rischio di sviluppare insufficienze a lungo termine come:

  • ritardo mentale
  • paralisi cerebrale
  • danni irreversibili al Sistema Nervoso Centrale
  • malformazioni cardiache

Crack e gravidanza espongono quindi il nascituro a seri problemi fisici.

Sono state condotte diverse ricerche anche rispetto al comportamento del feto, in condizioni di controllo, e dopo l’assunzione di crack da parte delle madri, lavorando attraverso metodi non invasivi come, ad esempio, l'ecografia.

Questi studi hanno permesso di osservare come, nel caso in cui la madre assuma del crack, nel feto si verifichino un maggior numero di movimenti, una maggior eccitabilità, e la presenza di "scatti", a prescindere dalla quantità di crack assunta e dal tempo trascorso tra l'assunzione e l'ecografia.

Purtroppo la dipendenza da crack può indurre una persona ad assumere anche questo tipo di comportamenti che mettono a repentaglio non solo la propria vita, ma anche quella di un innocente.

Per questo motivo, è necessario fare subito qualcosa per aiutare chi fa uso di crack a liberarsi completamente da questa terribile tossicodipendenza.

Il Centro Disintossicazione da Cocaina Narconon Il Gabbiano, attivo sin dal 1988, si avvale di un metodo appositamente studiato che ha permesso a migliaia di persone di risolvere definitivamente un problema di dipendenza da crack.

Mettiti Subito in Contatto con gli Operatori del Centro Disintossicazione da Cocaina Narconon Gabbiano, Sapranno Offrirti la Miglior Soluzione Possibile al Tuo Problema